Dita Parlo

Dita Parlo

Dita Parlo.

Nome d’arte di Grethe Gerda Kornstädt nata a Stettino in Polonia il 4 settembre 1906, attrice tedesca, che lavorò per il cinema tedesco e francese.

Dita Parlo Ungarische Rhapsodie 1928

Debutta nel 1928 nei film “Heimkehr e Die Dame mit der Maske”, inizia a farsi conoscere grazie ai film “Geheimnisse des Orients” e “Ungarische Rhapsodie” del 1928, “Melodie des Herzens” del 1929, diventando molto popolare in Germania e in Francia.

Dita Parlo L Atalante 1934

Dita Parlo in “L’Atalante”, 1934

I film che l’hanno resa più celebre sono “L’Atalante” del 1934 di Jean Vigo e “La Grande Illusion” del 1937 di Jean Renoir, considerati tuttora dei capolavori della cinematografia. Successivamente tentò di costruirsi una carriera nel cinema americano, ottenendo un paio di ruoli in film hollywoodiani, ma, a causa dello scarso successo delle pellicole, non fu in grado di estendere la propria fama oltre l’Europa. L’attrice era stata scritturata da Orson Welles come protagonista femminile dell’adattamento cinematografico del romanzo di Joseph Conrad “Heart of Darkness”, ma il progetto non andò mai in porto.

Dita Parlo La grande illusion 1937

Dita Parlo in “La grande illusion”, 1937

Tornata in Francia, venne arrestata con l’accusa di collaborazionismo. Dopo lo scoppio della seconda guerra mondiale tornò in Germania, dove iniziò il suo declino, non lavorando per oltre dieci anni.

Dita Parlo Film Magazin feb 1929

Dita Parlo on Film Magazin cover, february 1929

Tornò a lavorare nel 1950 comparendo nel film “Justice est faite”, per poi rimanere ferma per altri quindici anni e infine recitare nel suo ultimo film, “La dame de pique” del 1965. Nella sua carriera cinematografica, tra il 1928 e il 1965, girò ventotto film.

Dita Parlo 2

Dita Parlo madonna.jpgDita Parlo dita.jpg

 

La sua figura è stata di riferimento a Madonna per il libro fotografico Sex e per l’album Erotica. Inoltre la pin-up burlesque Dita von Teese l’ha omaggiata adottando il suo nome.

 

Dita Parlo grave

 

Morì a Parigi il 13 dicembre 1971, è sepolta nel Cimetière Protestant di Montécheroux in Francia.

 

 

 

Dita Parlo 3

Annunci
Pubblicato in Attrici Classiche, Cinema e Teatro, Foto, Libri e Riviste, Settembre | 1 commento

Helen Gardner

Helen Gardner

Helen Gardner.

Nata Helen Louise Gardner a Binghamton nello stato di New York il 2 settembre 1884, attrice e produttrice cinematografica statunitense.

Ricordata come una delle prime “femme fatale” dello schermo, Helen è stata, tra gli attori, una delle prime, se non la prima, a fondare una propria compagnia di produzione, la Helen Gardner Picture Players.

Helen Gardner Cleopatra 1912

Recitò, dal 1910 al 1924, in sessantuno film. Appare come costumista, col nome di Miss Gardner, in “Cleopatra” del 1912, film di cui fu protagonista e, non accreditata, produttrice e montatrice. Nel 1913, sceneggiò “Becky, Becky”.

Helen Gardner A Princess of Bagdad 1913

Helen Gardner in “A Princess of Bagdad”, 1913

Considerata una vamp, i suoi erano ruoli di donna forte, dal carattere deciso. Diventò una star interpretando il ruolo di Becky Sharp nella versione del 1911 di “Vanity Fair”.

Helen Gardner Vanity Fair 1911

Helen Gardner in “Vanity Fair”, 1911

Nel 1912 diventò produttrice, fondando una propria casa di produzione, che aveva in progetto di girare dei lungometraggi, idea che, all’epoca, era ritenuta all’avanguardia, visto che la maggior parte dei film erano cortometraggi di uno o due rulli.

Il suo primo film, di cui fu anche produttrice, fu “Cleopatra” diretto da Charles L. Gaskill. Da varie parti viene riportato che Gaskill fosse suo marito, ma i due non si sposarono mai.

Helen Gardner A Sister to Carmen 1913

Helen Gardner in “A Sister to Carmen”, 1913

“A Sister to Carmen”, terzo film di sua produzione, è stato restaurato nel 2000 dalla pronipote, Dorin Gardner Schumacher, con il sostegno finanziario del New York Women in Film and Television.

Morì a Orlando in Florida il 20 novembre 1968.

Helen Gardner Fleur de Lys 1914

Helen Gardner in “Fleur de Lys”, 1914

Pubblicato in Attrici Classiche, Cinema e Teatro, Foto, Settembre | Lascia un commento

Miriam Seegar

Miriam Seegar

Miriam Seegar.

Nata a Greentown nell’Indiana il 1º settembre 1907, attrice statunitense, attiva nell’epoca del cinema muto e nei primi anni del sonoro.

I suoi genitori erano Frank Seegar e Carrie Wall, entrambi insegnanti, era la quarta di cinque figlie. Suo padre successivamente aprì un negozio di ferramenta, ma morì quando Miriam aveva 14 anni.

Miriam Seegar 4

Debuttò nel 1928 in “The Price of Divorce”, dove compariva insieme a Frances Day e Rex Maurice. Il film non uscì mai nelle sale, ma venne adattato al sonoro e uscì due anni dopo col titolo “Such Is the Law”. Lo stesso anno ebbe un ruolo da protagonista in “The Valley of Ghosts”. Girò quattro film nel 1929 e sei nel 1930. Complessivamente nella sua carriera, che va dal 1928 al 1933, girò diciassette film.

Miriam Seegar Strangers of the Evening 1932

Miriam Seegar in “Strangers of the Evening”, 1932

Si ritirò dalle scene nel 1933, sposando successivamente il regista Tim Whelan, dal quale ebbe due figli. Lavorò poi come decoratrice di interni. Suo marito morì nel 1957, entrambi i figli morirono nel giro di nove mesi, tra il 1997 e il 1998.

Nel 1953 Miriam cominciò a lavorare come decoratrice di interni, prima con Harriet Shellenberger e poi in proprio. Lavorò fino al 1995. Nel 2000, all’età di 93 anni, Miriam è apparsa nel documentario “I used to be in picture”, che conteneva commenti di molti dei suoi contemporanei.Miriam Seegar 2

Fece una serie di apparizioni ai festival dei film, che culminarono in un premio per il suo lavoro sulle scene ricevuto al Memphis Film Festival all’età di 95 anni. Per il suo 102º compleanno, è partita da Southampton per New York sulla Queen Elizabeth e ha affrontato anche il viaggio di ritorno.Miriam Seegar 3

Secondo sua nuora, Harriet Whelan, Miriam è morta il 2 gennaio del 2011, all’età di 103 anni. Non venne comunicata nessuna causa di morte specifica, sebbene la Whelan affermò che Miriam Seegar era molto fragile e che era morta per “cause relative all’età”. Aveva due nipoti e quattro bisnipoti.

È sepolta nell’Holy Cross Cemetery di Culver City in California.

Miriam Seegar Bassano 1927

Miriam Seegar by Bassano, 1927

Pubblicato in Attrici Classiche, Cinema e Teatro, Foto, Settembre | Lascia un commento

Settembre

09 settembre

“Footloose” by T. N. Thompson

Pubblicato in Le Mie Collezioni, Pin Up, Settembre | Lascia un commento

Zorita

Zorita

Zorita.

Nata Kathryn Boyd a Youngstown in Ohio il 30 agosto 1915, ballerina di burlesque americana, famosa per il suo numero di danza con due serpenti, un boa e un pitone, che chiamò Elmer e Oscar.

Zorita 3

Da bambina fu adottata da una coppia di metodisti, e già all’età di quindici anni lavorava come intrattenitrice nelle feste di addio al celibato e in una colonia nudista alla San Diego World’s Fair, per approdare infine al mondo del burlesque all’età di vent’anni, dopo essere stata notata a un concorso di bellezza.

Zorita half half

Diventata famosa per i suoi numeri unici e controversi, come “Half and Half”, dove si estiva una metà del suo corpo da sposo e l’altra da sposa, cominciava a spogliarsi arrivando alla “festa della buonanotte”. In un altro, un ragno invisibile le toglieva i vestiti mentre ballava davanti a una ragnatela coperta di strass. Tuttavia, i suoi numeri più iconici coinvolgevano un boa constrictor. Uno era “The Consummation of the Wedding of the Snake”, dove si spogliava tenendo in mano un boa constrictor di due metri.

Zorita 4

Nel 1941 fu arrestata dall’American Society for the Prevention of Cruelty to Animals per l’uso di serpenti nei suoi numeri. È stata rilasciata con una multa di millecinquecento dollari, ma dopo la sua ultima esibizione a New York tutti i suoi serpenti vennero confiscati. Famose le foto che ritraggono mentre ne porta uno a passeggio, come fosse un cagnolino al guinzaglio.Zorita Snake

Si ritirò dallo stripping nel 1954 e gestì diversi club di burlesque a New York e Miami prima di ritirarsi completamente nel 1974 per allevare gatti persiani.Zorita poster

Morì il 12 novembre 2001 a Stuart in Florida.

Zorita 5

Pubblicato in Agosto, Attrici Classiche, Cinema e Teatro, Foto, Pin Up | Lascia un commento

Joyzelle Joyner

Joyzelle Joyner

Joyzelle Joyner.

Nata in Alabama il 27 agosto 1905, attrice cinematografica e ballerina statunitense.

Il suo primo ruolo, non accreditata, fu in “Ben-Hur: A Tale of the Christ”, di Fred Niblo, dove interpreta il ruolo di una schiava.

La sua prima interpretazione in un film importante arrivò nel 1930, quando apparve nel doppio ruolo delle regine gemelle di Marte, Boo Boo e Loo Loo, nel film di fantascienza “Just Imagine”.

Joyzelle Joyner 2 The Sign of the Cross 1932

Joyzelle Joyner (center, left) in “The Sign of the Cross”, 1932

Guadagnò una certa notorietà per la sua apparizione in “The Sign of the Cross”, diretto da Cecil B. deMille nel 1932, nel ruolo di Ancaria, attirando l‘attenzione della censura. Nel film si esibiva in una danza dai toni lesbo, “Dance of the Naked Moon”. La scena fu eliminata dalla versione del film del 1935, ma reinserita nella versione video del 1993.

Nello stesso anno ebbe ruoli importanti in due western, “Whistlin ‘Dan” per la Tiffany Pictures e “The Vanishing Frontier”, interpretato da Johnny Mack Brown, per la Paramount Pictures.Joyzelle Joyner 2

La maggior parte delle sue interpretazioni dopo il 1932 erano parti non accreditate, apparve con il nome di Laya Joy in “House of Mystery”, un film horror della Monogram Pictures. Anche la sua ultima apparizione sullo schermo in “Dante’s Inferno” nel 1935 non era accreditata, ma le permise di dimostrare le sue abilità nel ballo. Nella sua carriera girò trentatré film tra il 1925 e il 1935.

Joyzelle Joyner 3

Joyzelle si sposò due volte, il suo primo marito fu Dudley V. Brand, che per un certo periodo l’allontanò dal cinema. Durante una violenta discussione, il marito sparò due colpi di pistola attraverso la porta della camera da letto ferendola ad un braccio, venne trattenuto dal fratello dell’attrice intervenuto per proteggerla. Il secondo marito fu il regista Phil Rosen.

Joyzelle Joyner by William Mortensen

Joyzelle Joyner by William Mortensen

Morì a Orange in California il 30 novembre 1980.

Joyzelle Joyner 4

Pubblicato in Agosto, Attrici Classiche, Cinema e Teatro, Foto | Lascia un commento

Kathryn Carver

Kathryn Carver

Kathryn Carver.

Nata Catherine Drum a New York il 24 agosto 1899, attrice statunitense.

Sposata al fotografo Ira Hill, nel 1925 debuttò nel cinema con il film “The Wanderer” di Raoul Walsh, con il nome di Kathryn Hill, e dopo il divorzio avvenuto nel 1927 assunse lo pseudonimo di Kathryn Carver.

Kathryn Carver Adolphe Menjou Service for Ladies 1927

Kathryn Carver and Adolphe Menjou in “Service for Ladies”, 1927

Sposò nel 1928 l’attore Adolphe Menjou con il quale fu protagonista in tre film, “Service for Ladies”, “Serenade” e “His Private Life”. Non superò il passaggio dal muto al sonoro e nel 1929 lasciò il cinema. Nel corso della sua breve carriera cinematografica, dal 1925 al 1929, recitò in nove film.

Kathryn Carver Adolphe Menjou His Private Life 1928

Cadde in una grave forma di depressione nel 1932, a seguito della morte della sorella. Divorziata nel 1934, si risposò ancora nel 1936 con Vincent Hall.

Kathryn Carver grave

 

Morì il 17 luglio 1947* all’Horace Harding Hospital di New York e fu sepolta nel Mount Saint Mary Cemetery della stessa città.

 

 

 

Kathryn Carver 2

* Sebbene sulla lapide sia riportato il 1949 come anno della morte, tutte le biografie indicano il 1947.

Pubblicato in Agosto, Attrici Classiche, Cinema e Teatro, Foto | Lascia un commento