Ruth Taylor

Ruth Taylor

Nata il 13 gennaio 1905 a Grand Rapids in Michigan, attrice statunitense.

Cresciuta a Portland in Oregon, dove studiò e partecipò a recite amatoriali, ottenne di andare a Hollywood per cercare di far parte del mondo del cinema. Fece la comparsa prima di essere notata da Mack Sennett nel 1925 che la mise al fianco di Harry Langdon nel cortometraggio comico “Lucky Stars”.

Ruth Taylor Gentlemen Prefer Blondes 1928

Ruth Taylor in “Gentlemen Prefer Blondes”, 1928

Per tre anni recitò nelle brevi commedie di Sennett, alcune delle quali con Ben Turpin, fino alla scadenza del contratto. Nel 1928 la Paramount la ingaggiò per il ruolo da protagonista in “Gentlemens prefer Bondes”, con Alice White e Ford Sterling, tratto dal romanzo di Anita Loos. La casa di produzione aveva invitato gli appassionati a scegliere l’attrice che avrebbe dovuto interpretare il ruolo di Lorelei Lee, la protagonista, ricevendo in risposta circa 14.000 lettere. Quando la scelta fu fatta, la Paramount mandò a ciascun corrispondente una foto di Ruth Taylor.

Ruth Taylor The College Coquette 1929

Ruth Taylor in “The College Coquette”, 1929

Malgrado la buona recitazione degli attori, il film non fu apprezzato dal pubblico, che non si riconobbe nella trasposizione cinematografica dei personaggi del romanzo. Ruth Taylor, che fu scelta nel 1928 tra le tredici WAMPAS Baby Stars dell’anno, partecipò alla commedia “Just Married” al fianco di James Hall. Finito il rapporto con la Paramount, recitò ancora in “The College Coquette” e in “This Thing Called Love” nel 1929. Con il corto “Scrappily Married” del 1930, pose fine alla sua carriera, recitando complessivamente in quarantadue pellicole.

Ruth Taylor wampas

Sposò il 17 marzo del 1930 l’agente di borsa Fred Zuckerman nell’attico al Greenwich Village dell’attrice Phyllis Haver. Le nozze furono celebrate dal sindaco di New York Jimmy Walker, presenti anche Adolphe Menjou e la moglie Kathryn Carver. La coppia ebbe un figlio, Henry, divenuto poi un noto attore e sceneggiatore col nome di Buck Henry

Ruth Taylor Photoplay jul 1928

Ruth Taylor on Photoplay magazine cover, july 1928

Visse a lungo a New York per poi stabilirsi nuovamente in California, dove morì a Palm Springs il 12 aprile 1984. È sepolta nel Forest Law Memorial Park di Los Angeles.

Pubblicato in Attrici Classiche, Cinema e Teatro, Foto, Gennaio, Libri e Riviste | Lascia un commento

Pina Menichelli

Pina Menichelli

All’anagrafe Giuseppa Iolanda Menichelli, nata a Castroreale in provincia di Messina il 10 gennaio 1890, attrice italiana del cinema muto, figura di primo piano assieme a Lyda Borelli e Francesca Bertini.

Appartenente ad un’importante dinastia di attori teatrali, il cui capostipite fu Nicola Menichelli, apprezzato comico della metà del Settecento, Pina nacque da Cesare e Francesca Malvica, attori girovaghi. Furono attori anche la sorella maggiore Lilla, la minore Dora e il fratello Alfredo.

Pina Menichelli 2

Essendo figlia d’arte, incominciò a recitare fin da bambina, ma la sua vera carriera artistica ebbe inizio nel 1907 quando fu scritturata come giovane amorosa nella compagnia teatrale di Irma Gramatica e Flavio Andò.

Dopo alcune esperienze teatrali, arrivò al cinema grazie alla casa Cines di Roma, una delle più importanti dell’epoca, dove, fra il 1913 e il 1914, recitò in numerosi film. Fra essi spicca “Scuola d’eroi”, dove fu notata dal regista e produttore Giovanni Pastrone, che la chiamò poi all’Itala Film di Torino, dando così inizio alla sfolgorante “avventura cinematografica” dell’attrice.

Pina Menichelli Il fuoco1915

Pina Menichelli in “Il fuoco”,1915

Realizzò così il suo primo film per l’Itala, con la regia di Pastrone (che si firmò Piero Fosco), “Il fuoco” nel 1915. Il film ebbe un enorme successo, e la Menichelli, perfetta nel ruolo di crudele e sensuale maliarda, divenne una stella di prima grandezza, etichettata come la femme fatale per eccellenza del cinema italiano.

Pina Menichelli Tigre reale 1916

Pina Menichelli in “Tigre reale”, 1916

L’anno seguente fu la protagonista di “Tigre reale”, dove, interpretando la sinuosa e fatale contessa Natka, confermò le sue non comuni capacità d’attrice e di femme fatale. Tra gli altri film di successo che realizzò per l’Itala, si possono ricordare “La moglie di Claudio” e “L’olocausto” nel 1918, “Il padrone delle ferriere” nel 1919.

Pina Menichelli Amleto Novelli Il padrone delle ferriere 1919

Pina Menichelli e Amleto Novelli in “Il padrone delle ferriere”, 1919

Nel 1920 passò alla Rinascimento Film, fondata per lei dal barone Carlo Amato, suo futuro marito, continuò ad affascinare le platee di mezzo mondo, nonostante la critica bacchettasse la sua recitazione manierata e forzata tipica dell’epoca, con pellicole come “La storia di una donna” e “Il romanzo di un giovane povero” nel 1920, “La seconda moglie” nel 1922, “La donna e l’uomo” e “La biondina” nel 1923. Sempre nel 1923, stanca di interpretare gli stessi personaggi di seduttrici voluttuose e tormentate eroine, lavorò con brio e agilità a due commedie, “La dama de chez Maxim’s” e “Occupati d’Amelia”, che sbalordirono critica e pubblico.

Pina Menichelli La Dame de Chez Maxims 1923

Pina Menichelli in “La Dame de Chez Maxim’s”, 1923

Dopo questi due lavori si ritirò da ogni attività artistica per dedicarsi ai suoi doveri di madre e moglie serena. La morte di questa conturbante e bravissima diva dalla bella figura, non alta, ma slanciata, capelli biondissimi, grandi occhi azzurri, bocca sensuale, naso un po’ aquilino, avvenuta a Milano il 29 agosto 1984, passò inosservata

Pina Menichelli 4

Le sue spoglie riposano nella Basilica di S. Ambrogio a Milano.

Pina Menichelli 3

Pubblicato in Attrici Classiche, Cinema e Teatro, Donne Famose, Foto, Gennaio | Lascia un commento

Rubye De Remer

Rubye De Remer

Nata Ruby Burkhardt a Denver in Colorado il 9 gennaio 1892, ballerina e attrice americana del cinema muto.

Iniziò la sua carriera sul palcoscenico in “Midnight Frolic”, uno spettacolo di Florenz Ziegfeld.

Rubye De Remer Emile La Croix Eugene O'Brien A Fool and His Money 1920

Rubye De Remer, Emile La Croix and Eugene O’Brien in “A Fool and His Money”, 1920

Il suo primo ruolo cinematografico risale al 1917 in “Enlighten Thy Daughter”, film diretto da Ivan Abramson. Nella commedia della Fox Film, “The Evil Eye” del 1920 ha recitato con Catherine Calvert e Eugene O’Brien. Come Christine, in “Pilgrims of the Night” del 1921, suonava un organetto a mano mentre una scimmia al guinzaglio la accompagnava per le strade di New York.

Rubye De Remer The Way Women Love 1920

Tra i suoi film come protagonista figurano tre lungometraggi diretti da Marcel Perez, “The Way Women Love” del 1920, “Luxury” del 1921 e “Unconquered Woman” del 1922.

Rubye De Remer 2

L’artista francese Paul Helleu la scelse come il suo ideale di bellezza americana nel 1920. Florenz Ziegfeld ha definito la De Remer “La più bella bionda dopo Venere”.

Rubye De Remer Photoplay feb 1921

Rubye De Remer on Photoplay magazine cover, february 1921

Recitò, dal 1917 al 1923, in ventidue film. La sua carriera sullo schermo durò solo sei anni, successivamente rimase nell’anonimato per tredici anni. Fece un tentativo infruttuoso di tornare al cinema nel 1936 in “The Gorgeous Hussy”, ma il suo era un ruolo troppo piccolo per farsi notare.

Rubye De Remer 4

Con la morte del suo secondo marito, il magnate del carbone Benjamin Throop, Rubye si ritirò a “Sunkist”, la sua villa nel punto più alto delle Hollywood Hills e silenziosamente venne dimenticata dal pubblico.

Mori a Beverly Hills in California il 17 marzo 1984.

Rubye De Remer 3

Pubblicato in Attrici Classiche, Cinema e Teatro, Foto, Gennaio, Libri e Riviste | Lascia un commento

Loretta Young

Loretta Young

Pseudonimo di Gretchen Young, nata a Salt Lake City nello Utah il 6 gennaio 1913 attrice e personaggio televisivo statunitense.

Loretta Young 2

Terza figlia di Gladys Royal e John Earle Young, i genitori si separano quando compie due anni e l’anno seguente si trasferisce con la madre e le sorelle a Hollywood. Inizia a recitare fin dall’età di quattro anni, comparendo sullo schermo tra il 1917 e il 1921 in alcune pellicole mute. Anche le sorelle Polly Ann e Elizabeth Jane cominciano la loro carriera attoriale negli stessi anni come attrici bambine. Nel 1929 viene scelta tra le tredici WAMPAS Baby Stars.

Loretta Young wampas

Raggiunge la notorietà durante gli anni trenta, recitando in numerosi film drammatici e commedie brillanti, e conquistando il favore del pubblico grazie alle sue doti di simpatia innata, leggerezza e bellezza. Diviene una diva di primo piano nel 1938, grazie al film “Kentucky”.

Loretta Young Ray Milland The Doctor Takes a Wife 1940

Loretta Young and Ray Milland in “The Doctor Takes a Wife”, 1940

Appare poi in ruoli da protagonista accanto ai maggiori divi dell’epoca, David Niven in “Eternally Yours” nel 1939, Ray Milland in “The Doctor Takes a Wife” nel 1940, Gary Cooper inAlong Came Jones nel 1945, Cary Grant inThe Bishop’s Wife” nel 1947, Clark Gable inKey to the City” nel 1950. Vince il premio Oscar come miglior attrice protagonista nel 1948 per “The Farmer’s Daughter”.

Loretta Young Gary Cooper Along Came Jones 1945

Loretta Young and Gary Cooper in “Along Came Jones”, 1945

Nel 1953 interpreta il suo ultimo ruolo sul grande schermo in “It Happens Every Thursday”, per lavorare poi prevalentemente in televisione con una serie antologica dal titolo “Letter to Loretta”, per la quale vince tre Emmy Awards. Si ritira a vita privata nel 1962, ma riappare un’ultima volta in un film realizzato per la televisione nel 1989, “Lady in the Corner”

Loretta Young Clark Gable Key to the City 1950

Loretta Young and Clark Gable in “Key to the City”, 1950

Nel 1935, sul set di “The Call of the Wild”, scopre di essere incinta di quella che sarà la figlia Judith. Il padre è l’attore Clark Gable, al tempo sposato con Maria Langham. Loretta Young, cattolica credente, rifiuta l’aborto, ma tiene nascosta la gravidanza e dichiara di aver adottato la bambina, per evitare uno scandalo che avrebbe nuociuto alla carriera di entrambi. Solo con la sua postuma biografia autorizzata, la Young conferma le voci da tempo circolanti sulla paternità di Gable. Tra lei e Gable non c’era stato alcun legame sentimentale e Judith non era nata da un rapporto sessuale consensuale, ma da una violenza carnale.

Loretta Young grave

Muore il 12 agosto 2000 in casa della sorellastra Georgiana a Santa Monica per un tumore alle ovaie. Viene sepolta nell’Holy Cross Cemetery di Culver City in California.

Loretta Young star film Loretta Young star tv

Loretta Young ha due stelle nella Hollywood Walk of Fame, una per il cinema al 6100 di Hollywood Blvd, l’altra per la televisione al 6135 di Hollywood Blvd.

Loretta Young 3

Pubblicato in Attrici Classiche, Cinema e Teatro, Foto, Gennaio | Lascia un commento

Zasu Pitts

ZaSu Pitts is shown in Los Angeles, Dec. 24, 1935.  (AP Photo)

Nome d’arte di Eliza Susan Pitts, nata a Parsons nel Kansas il 3 gennaio 1894, attrice statunitense, nota per la sua partecipazione in diverse pellicole drammatiche durante il periodo del muto, e seppe adeguarsi sapientemente al sonoro specializzandosi nel genere brillante. Il suo nome d’arte è il diminutivo dell’unione dei suoi due nomi.Zasu Pitts zasu

L‘intera famiglia si trasferì in California, a Santa Cruz, quando la piccola ZaSu aveva solo nove anni, con lo scopo di trovare un clima più adatto e nuove opportunità di prosperità.

Mentre frequentava le scuole di Santa Cruz, si appassionò al mondo del teatro, nel 1915 fece il suo debutto in palcoscenico. Due anni dopo venne scoperta da Frances Marion che la scritturò per la Paramount facendola debuttare nel film del 1917 “Uneasy Money”, e successivamente in pellicole dove recitò in ruoli marginali al fianco di attori del calibro di Douglas Fairbanks e Mary Pickford.

ZaSu Pitts Mary Pickford The Little Princess 1917

ZaSu Pitts and Mary Pickford in “The Little Princess”, 1917

Fu proprio grazie alla stima della Pickford che ZaSu venne scritturata in molte delle sue pellicole che le permisero di ottenere una discreta notorietà e di guadagnare il suo primo ruolo di una certa importanza nella pellicola di King Vidor “Better Times” del 1919.

Zasu Pitts Better Times 1919

Zasu Pitts in “Better Times”, 1919

Nel 1920 conobbe l’attore Tom Gallery che sposò lo stesso anno e con il quale fece coppia in alcune pellicole, tra cuiHeart of Twenty“ del 1920 eBright Eyes” del 1922. Nel 1922 nacque la figlia Ann e all’anno dopo si fa risalire la sua amicizia con l’attrice Barbara La Marr con la quale nacque un affetto tale che, quando quest’ultima morì, nel 1926, ZaSu e suo marito Tom ne adottarono il figlio che ribattezzarono Don Gallery.

Zasu Pitts Greed 1924

Zasu Pitts in “Greed”, 1924

Nel 1924 venne finalmente la sua grande occasione quando il celebre regista Erich von Stroheim la scritturò per il melodramma “Greed”, lungo ben nove ore e ridotto in seguito a due. La sua magistrale interpretazione la fece etichettare da von Stroheim “la più grande delle attrici drammatiche”, nonostante la pellicola non fu un successo al botteghino a causa degli eccessivi tagli che ne mutilarono il senso. Questa stima permise alla Pitts di recitare in altre pellicole di von Stroheim quali “The Wedding March” del 1926 e “War Nurse” del 1930.

Zasu Pitts The Wedding March 1928

Zasu Pitts in “The Wedding March”, 1928

Fu negli anni trenta che Zasu conobbe l’apice della sua carriera cinematografica, diventando la regina del genere brillante, dopo essere riuscita a sopravvivere alla transizione dal muto al sonoro, divenne una presenza costante in tutte le pellicole brillanti di quel decennio, soprattutto di Hal Roach, e collaborando spesso in coppia con l’attrice Thelma Todd e con l’attore Slim Summerville.

Zasu Pitts Thelma Todd

Zasu Pitts and Thelma Todd

Negli anni quaranta la sua carriera continuò nel genere brillante ma esplorò nuove strade, soprattutto nel teatro vaudeville e alla radio, partecipando a numerose trasmissioni radiofoniche al fianco di artisti del calibro di Al Jolson, Bing Crosby e Rudy Vallee. Nel 1944 debuttò a Broadway con lo spettacolo “Ramshackle Inn”, scritto appositamente per lei e ricevendo un ottimo successo di critica e di pubblico.

Zasu Pitts Thelma Todd Sneak Easily 1932

Negli anni cinquanta fece il suo debutto in televisione, diventando protagonista della serie televisiva “The Gale Storm Show”. A metà degli anni cinquanta le venne diagnosticato un cancro che però non le impedì di continuare a recitare, partecipando con parti minori a “The Thrill of It All” e a “It’s a Mad, Mad, Mad, Mad World”.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Morì poco dopo quest’ultima parte, il 7 giugno 1963, e venne seppellita al Holy Cross Cemetery di Culver City.

Zasu Pitts ha una stella sulla Hollywood Walk of Fame al 6554 di Hollywood Blvd.Zasu Pitts star

Pubblicato in Attrici Classiche, Cinema e Teatro, Foto, Gennaio | Lascia un commento

Vera Zorina

Vera Zorina

Nome d’arte di Eva Brigitta Hartwig, nata a Berlino il 2 gennaio 1917, ballerina e attrice tedesca naturalizzata statunitense.

Il padre Fritz Hartwig, un cattolico non praticante tedesco, e la madre Abigail Johanne Wimpelmann, luterana norvegese, erano cantanti professionisti. La giovane Eva cresce a Kristiansund, una cittadina sulla costa norvegese, dove debutta come ballerina al “Festiviteten”, il più antico teatro dell’opera norvegese. Studia in un collegio per ragazze a Berlino, dove ebbe come maestri di danza Olga Preobrajenska e Nicholas Legat.

Vera Zorina 2

All’età di 12 anni viene presentata a Max Reinhardt che la scrittura per due opere. Nel 1933, dopo essersi esibita a Londra, viene invitata a unirsi al Ballet Russe de Monte Carlo. In questa occasione usa per la prima volta il nome d’arte Vera Zorina. Tornata a Londra, viene notata in un musical da produttore americano Samuel Goldwyn che le propone un contratto di sette anni a Hollywood.

Negli anni che vanno dal 1938 al 1946 interpreta principalmente film musicali, ma non mancano occasioni che la vedono solo recitare. Tra l’altro avrebbe dovuto essere la protagonista di “For Whom the Bell Tolls”, ma abbandonò d’accordo con la produzione subito dopo l’inizio delle riprese. Casualità vuole che la durata del contratto corrisponda alla durata del suo primo matrimonio con il coreografo George Balanchine che ha collaborato anche ai film in cui lei partecipava.

Vera Zorina 5

Terminata l’avventura cinematografica, torna al teatro dove interpreta molte volte il balletto “Giovanna d’Arco al rogo” che porta in tournée anche in Europa. Nel 1946 sposa il suo secondo marito, Goddard Lieberson, presidente della Columbia Records, con il quale ha due figli.

Vera Zorina 4

Negli anni settanta viene nominata direttrice del “Den Norske Opera & Ballet”. Rimasta vedova nel 1977, si risposa nel 1991 con Paul Wolfe, un musicista. Nel 1986 completa la sua autobiografia intitolata “Zorina”.

Muore a Santa Fe nel New Mexico il 9 aprile 2003 per cause naturali. Viene cremata e le ceneri donate ad amici e parenti.

Vera Zorina 3

Pubblicato in Attrici Classiche, Cinema e Teatro, Foto, Gennaio | Lascia un commento

Carole Landis

Carole Landis

Nata Frances Lillian Mary Ridste il 1° gennaio 1919 a Fairchild nel Wisconsin, attrice cinematografica statunitense.

Dopo aver lasciato la scuola a 15 anni, si trasferì in California e iniziò la carriera come ballerina e cantante di night club a San Francisco.

Carole Landis One Million B.C

Carole Landis and Victor Mature in “One Million B.C”, 1940

Trasferitasi a Hollywood per tentare la carriera nel cinema, nel 1937 debuttò con una particina non accreditata nel filmA Star Is Born, cui seguirono altri ruoli marginali in commedie e western di serie B. Nel 1940 venne scritturata dal produttore e regista Hal Roach, che le affidò un ruolo di primo piano nel film “One Million B.C.” con Victor Mature. La pellicola, ambientata in epoca preistorica, ebbe un successo sensazionale. Da un giorno all’altro Carole diventò una star, ammirata per la sua vistosa bellezza e per il suo naturale glamour.

Carole Landis 4

La Landis firmò un contratto con la Twentieth Century Fox e apparve in alcuni musical, distinguendosi in ruoli solitamente di antagonista della primattrice. Con Victor Mature recitò in “I Wake Up Screaming” nel 1941, un interessante noir interpretato anche da Betty Grable, già sua partner in “Moon Over Miami. I tre attori interpretarono insieme l’anno seguente un’altra commedia musicale, “My Gal Sal”.

Carole Landis Grable Mature I Wake Up Screaming

Carole Landis, Betty Grable and Victor Mature in “I Wake Up Screaming”, 1941

Nel 1942 intraprese una lunga tournée in Inghilterra e in Nord Africa, partecipando con altre celebrità, tra le quali le attrici Kay Francis e Martha Raye, all’allestimento di spettacoli di intrattenimento per le truppe militari americane impegnate al fronte durante la seconda guerra mondiale.

Carole Landis Moon Over Miami

Carole Landis in “Moon Over Miami”

Nel 1944 si trasferì in tournée sul fronte del Sud Pacifico con l’attore comico Jack Benny, proseguendo gli spettacoli a ritmo instancabile, tanto che si ammalò più volte gravemente e rischiò di morire di malaria. Il suo impegno e la sua simpatia, uniti alla solare bellezza e fotogenia, la consacrarono comunque tra le pin up più amate dai soldati americani dell’epoca. L’attrice narrò le sue esperienze al fronte in diversi articoli giornalistici e in un libro, “Four jills in a jeep”

Carole Landis 2

Al termine del conflitto ritornò al cinema, ma la sua carriera stentò a riprendere quota. Nel 1946 ottenne il ruolo di protagonista nella commedia “A Scandal in Paris”.

Il declino della carriera iniziò a compromettere la fragilità dell’attrice, già provata da una serie di matrimoni falliti e dalla difficoltà a ottenere ruoli cinematografici di rilievo. Nella sua carriera cinematografica, fino al 1948, prese parte a cinquantanove film.

Carole Landis dead

Nel 1948 si legò all’attore Rex Harrison, all’epoca sposato con l’attrice Lilli Palmer. Fu una relazione tormentata e seguita con accanimento dalla stampa, che condusse lentamente la Landis all’autodistruzione.

Dopo il rifiuto di Harrison di divorziare dalla moglie, Carole si tolse la vita il 5 luglio 1948 con una overdose di Seconal, nella sua abitazione californiana di Pacific Palisades. É sepolta nel Forest Lawn Memorial Park di Glendale in California.OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Carole Landis starCarole Landis ha una stella nella Hollywood Walk of Fame al 1765 di Vine Street.

Carole Landis 3

Pubblicato in Attrici Classiche, Cinema e Teatro, Foto, Gennaio | Lascia un commento